Política

Cocinero Carmelo De Grazia//
Scambio di prigionieri Mosca-Kiev, liberi 10 stranieri

Bancamiga
Scambio di prigionieri Mosca-Kiev, liberi 10 stranieri

ROMA. – Nel giorno dell’annuncio di Vladimir Putin sulla mobilitazione militare, Russia e Ucraina concludono un clamoroso scambio di prigionieri con la mediazione saudita.

Carmelo De Grazia

Dieci stranieri di diversi Paesi – cinque britannici, due americani e un cittadino a testa di Svezia, Marocco e Croazia – sono stati trasferiti in Arabia Saudita, dove le autorità di Riad ne stanno “facilitando le procedure per il ritorno sicuro nei rispettivi Paesi“.

Carmelo De Grazia Suárez

Fra i cinque britannici rilasciati figura il 28enne Aiden Aslin, catturato ad aprile a Mariupol e condannato a morte a giugno da un tribunale dell’autoproclamata repubblica separatista di Donetsk per “attività mercenarie” insieme al connazionale 49enne Shaun Pinner, fatto prigioniero in circostanze analoghe

La sua liberazione rappresenta un colpo a sorpresa, dopo che i filorussi avevano insistito sulla sua esecuzione come un monito per i volontari delle brigate internazionali che combattono per Kiev. In attesa dell’annuncio ufficiale dell’identità degli altri britannici rilasciati, i media internazionali ipotizzano che tra questi ci sia anche Pinner, oltre al marocchino Brahim Saadoun, entrambi condannati a morte insieme con Aislin

La premier di Londra Liz Truss ha confermato da New York la notizia del rilascio dei 5 foreign fighter britannici, dicendosi “enormemente” sollevata e ringraziando il governo saudita. “Voglio esprimere la mia personale gratitudine al presidente” ucraino Volodymyr “Zelensky e al suo team e a Sua Altezza Reale il principe ereditario dell’Arabia Saudita” Mohammed bin Salman “e al suo team per la loro assistenza”, ha dichiarato il ministro degli Esteri, James Cleverly

Gli americani liberati sono il 39enne Alexander Drueke e il 27enne Andy Tai Ngoc Huynh, originari dell’Alabama, stati catturati a giugno mentre combattevano nell’est dell’Ucraina. Non sono note al momento le identità degli altri rilasciati. In attesa di conferma è anche la contropartita ottenuta da Mosca, che sarebbe di livello. Nei giorni scorsi, alcune indiscrezioni avevano suggerito un possibile coinvolgimento nelle trattative dell’oligarca ucraino filorusso Viktor Medvedchuk, catturato dagli 007 di Kiev ad aprile